Leggi il comunicato stampa Ali Confcommercio, Federcartolai Confcommercio e Adei.


La Commissione Bilancio e la Commissione Cultura del Senato hanno finalmente approvato le coperture finanziarie e il testo definitivo del Disegno di Legge per la promozione del libro e della lettura.

Si consolida così in modo decisivo l’approvazione dello scorso 16 luglio alla Camera.

Approvazione che avvenne – è bene ricordarlo – praticamente all’unanimità.  “E’ una legge che sostiene lettura, cultura e diffusione del libro, che fa giocare tutti alla pari e premia la concorrenza basata sulla competenza e non sul potere o sul monopolio”.

Lo spiegano in una nota congiunta i Presidenti dei librai di Ali Confcommercio Paolo Ambrosini, di Federcartolai Confcommercio Medardo Montaguti, e di Adei Editori Indipendenti Marco Zapparoli  (l'editoria indipendente rappresenta quasi metà del mercato editoriale italiano). ''Come Francia, Germania, Spagna, Grecia, questa Legge sostiene il rispetto del lavoro sul libro, frena la svendita del valore che penalizza tutti, a partire dai lettori e sostiene le politiche attive per la lettura e i suoi attori.

Ali, Federcartolai e Adei ringraziano il Ministro Franceschini, le Commissioni per il lavoro strenuo e congiunto degli ultimi giorni. “Ora auspichiamo che la Legge giunga presto in Aula per la definitiva approvazione; è una Legge decisiva, segna una svolta radicale per la diffusione di libro e lettura nel nostro Paese” concludono i Presidenti delle tre Associazioni.

 

 Paolo Ambrosini, Ali Confcommercio

Medardo Montaguti, Federcartolai Confcommercio

Marco Zapparoli, ADEI Associazione degli Editori Indipendenti Italiani

  • Eventi (52)

  • News (230)

  • Associarsi (2)

    Associati all'Ali. Tanti privilegi per gli associati. 

    il 2020 è stato un anno molto difficile per il Paese e per le nostre imprese, ma anche un anno nel quale siamo riusciti ad ottenere alcuni importanti risultati per la categoria: approvazione e entrata in vigore della legge sul libro, riconoscimento del libro bene essenziale, aumento della dotazione del tax credit di cui finalmente hanno potuto beneficiare una platea ampia e realmente rappresentativa di librerie e infine gli acquisti delle biblioteche nelle librerie del territorio.

    Questi risultati hanno solo in parte consentito alle nostre imprese di limitare i gravi danni conseguenti alle misure per il contrasto della crisi sanitaria e per questo il 2021, oltre a lavorare per la conferma delle misure ottenute nel 2020, dovrà essere, soprattutto nella prima parte, focalizzato nel cercare di far comprendere alle istituzioni che i problemi non sono risolti e che vi sono ancora difficoltà nel nostro settore che se non rimossi possono determinare esiti pesanti per l’occupazione e per la presenza delle librerie nel territorio.

    Sostieni la nostra associazione, perchè con la partecipazione della tua impresa all’Associazione assieme possiamo cercare di affrontare e risolvere i molti problemi che ha la nostra categoria.