Coronavirus: librai, bene riapertura ma servono contributi

Roma, 10 apr. - L'Associazione LIBRAI italiani saluta
con favore la decisione del Governo di riconoscere i libri come
beni necessari, e quindi di disporre la riapertura, dalla
settimana prossima, delle librerie.
"Sono certo - commenta il presidente Paolo Ambrosini- che
le librerie italiane che, con grande responsabilita', hanno
risposto all'obbligo della chiusura, con altrettanto senso
civico sapranno rispondere all'invito del governo a fornire un
servizio ai propri territori."
"Come associazione Ali Confcommercio stiamo gia' lavorando per
dare tutte le informazioni necessarie alla rete delle librerie
per organizzare in sicurezza la riapertura dei negozi, in pieno
rispetto delle normative igienico sanitarie a tutela nostra,
dei nostri collaboratori e dei clienti."
"Siamo consapevoli pero' - conclude il presidente Ambrosini -
che questa riapertura non ci ridara' gli oltre 25 milioni persi
in questo primo mese. Per questo chiediamo l'istituzione di un
Fondo speciale con contributi a fondo perduto."

  • Eventi (48)

  • News (221)

  • Associarsi (2)

    Associati all'Ali. Tanti privilegi per gli associati. 

    il 2020 è stato un anno molto difficile per il Paese e per le nostre imprese, ma anche un anno nel quale siamo riusciti ad ottenere alcuni importanti risultati per la categoria: approvazione e entrata in vigore della legge sul libro, riconoscimento del libro bene essenziale, aumento della dotazione del tax credit di cui finalmente hanno potuto beneficiare una platea ampia e realmente rappresentativa di librerie e infine gli acquisti delle biblioteche nelle librerie del territorio.

    Questi risultati hanno solo in parte consentito alle nostre imprese di limitare i gravi danni conseguenti alle misure per il contrasto della crisi sanitaria e per questo il 2021, oltre a lavorare per la conferma delle misure ottenute nel 2020, dovrà essere, soprattutto nella prima parte, focalizzato nel cercare di far comprendere alle istituzioni che i problemi non sono risolti e che vi sono ancora difficoltà nel nostro settore che se non rimossi possono determinare esiti pesanti per l’occupazione e per la presenza delle librerie nel territorio.

    Sostieni la nostra associazione, perchè con la partecipazione della tua impresa all’Associazione assieme possiamo cercare di affrontare e risolvere i molti problemi che ha la nostra categoria.